Immigrazione clandestina: arrestato scafista italiano.

Circa un mese fa un’operazione di contrasto ai flussi migratori clandestini si era conclusa con l’arresto di uno scafista italiano che, alla guida di un potente motoscafo, era diretto verso la località di Torre Canne (Br) con 28 migranti, tra iracheni e siriani.
Nella tarda mattinata di ieri un motoscafo di circa 8 metri che navigava a forte velocità verso la costa salentina, è stato intercettato, a circa un miglio dalla nota località de “Il Ciolo”, da unità aeronavali del Reparto Operativo Aeronavale di Bari, competente per la sorveglianza delle coste pugliesi, e del Gruppo Aeronavale di Taranto, che svolge le funzioni di Centro di Coordinamento Locale Frontex per l’operazione “TRITON 2015”, durante una delle quotidiane missioni di pattugliamento del Canale d’Otranto.
Lo scafista, apparentemente solo a bordo, alla vista dei militari ha accelerato ed ha effettuato una improvvisa virata, attirando l’attenzione degli uomini delle Fiamme Gialle che, con la loro imbarcazione (un potente gommone in passato sequestrato durante un’operazione antimmigrazione ed acquisito al naviglio del Corpo) poco dopo hanno raggiunto l’unità da diporto affiancandola, manovra facilitata dall’intervento di uno dei migranti che, nel frattempo salito in coperta, si è lanciato contro lo scafista, spostandolo dai comandi.

In seguito al controllo, i militari hanno scoperto che a bordo del natante, modello “RIO 750 DAY” dotato di 2 potenti motori entrofuoribordo, 14 migranti di presunta nazionalità irachena, di cui 5 presunti minori.
I migranti, lo scafista ed il mezzo fermato sono stati condotti presso il vicino porto di Leuca, dove il migrante ferito è stato medicato dai sanitari della Croce Rossa e del 118 presenti in banchina.
Lo scafo è risultato privo di documentazione, ma con bandiera italiana, esposta nel tentativo di camuffare il trasporto di migranti con il viaggio di una comune imbarcazione da diporto, di rientro dal weekend in Grecia.
Lo scafista, D.C., pluripregiudicato brindisino di cinquantacinque anni, è stato arrestato per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, mentre l’imbarcazione veniva sottoposta a sequestro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: