Francavilla Fontana: NOE sequestra impianto rifiuti speciali

Un impianto di trattamento di rifiuti speciali, non pericolosi, e l’area circostante che si estende per circa settemilacinquecento metri, nella zona industriale di Francavilla Fontana, è stata sottoposta a sequestro preventivo d’urgenza dai Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Lecce e quelli della locale Compagnia, nell’ambito di un’indagine disposta dalla Procura della Repubblica di Brindisi.
Nell’area erano stati illecitamente stoccati ingenti quantitativi di rifiuti costituiti da cascami di plastica e rottami metallici, nonché da quattromila metri cubi di fluff (scarti derivanti dall’attività di recupero di rifiuti) provenienti dall’attività di cernita e selezione di rifiuti effettuata nel sito da una società che operava con le autorizzazioni scadute. Al momento del controllo i carabinieri del Noe hanno accertato che su parte dell’area sequestrata stava operando una seconda società anch’essa priva di autorizzazione per svolgere l’attività di recupero di rifiuti. Terminata l’ispezione del sito i due legali rappresentanti delle aziende coinvolte sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Brindisi; i reati ipotizzati dal Noe sono quelli della gestione illecita di rifiuti speciali e del deposito incontrollato di rifiuti. Il valore complessivo dei beni sequestrati è di circa settecentomila euro.    
Dell’avvenuto sequestro è stata informata l’autorità giudiziaria ed a quella amministrativa per i provvedimenti di rispettiva competenza.  

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: