Truffa ad un anziano centenario: otto arresti

La Guardia di Finanza ha eseguito misure cautelari personali e patrimoniali nei confronti di otto accusate di truffa ai danni di un uomo centenario. Sequestrati beni per 650 mila auto.

I militari della Compagnia di Martina Franca hanno eseguito un’ordinanza di misure cautelari, una delle quali in carcere e sette ai domiciliari, nei confronti di 8 persone responsabili di una truffa in danno di un uomo centenario residente in Calabria.

Il provvedimento, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Taranto, giunge a conclusione  di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica jonica sul conto di una persona residente in provincia di Bari. Quest’ultima, producendo falsa documentazione, avrebbe aperto un conto corrente presso un Ufficio Postale della provincia di Taranto a nome della ignara vittima centenaria. Utilizzando sue firme falsificate apposte su una serie di atti, sarebbe riuscita così a riscuotere illecitamente polizze assicurative sulla vita intestate all’anziano per un valore di 650 mila euro.

L’importo di tali polizze sarebbe poi stato subito suddiviso e veicolato su altri conti correnti intestati a persone pluripregiudicate, originarie della provincia barese, le quali, a loro volta, avrebbero effettuato ulteriori bonifici bancari in favore di  altri soggetti, anche su conti accesi presso istituti di paesi esteri.

Il raggiro sarebbe stato reso possibile grazie al coinvolgimento del direttore dell’Ufficio Postale e di un dipendente bancario dell’istituto di credito presso il quale erano state stipulate le polizze assicurative.

Il provvedimento giudiziario adottato ha disposto anche il sequestro preventivo di beni e disponibilità finanziarie intestate alle otto persone coinvolte, fino alla concorrenza dell’importo di 650 mila euro.

Si procede per le ipotesi di reato di truffa, ricettazione, riciclaggio e auto-riciclaggio. Per il principio di presunzione di innocenza, la responsabilità delle persone sottoposte ad indagini sarà definitivamente accertata solo ove interverrà sentenza irrevocabile di condanna.

 

 

La Guardia di Finanza arresta otto persone per truffa ai danni di un anziano centenario