Tempa Rossa. Sala (FI): “Per Taranto nessuna garanzia”

Condividendo la linea politica della Direzione provinciale di Forza Italia espressa dal coordinatore On. Gianfranco Chiarelli, anche il consigliere regionale Arnaldo Sala si dice contrario al progetto Tempa Rossa “in quanto al momento non sono state presentate precise garanzie sulle

eventuali ricadute ambientali e, soprattutto, sulla assoluta inadeguatezza delle ricadute occupazionali e delle compensazioni a favore del nostro Territorio”.
“A una città che da lustri paga, in termini ambientali, un prezzo altissimo per lo sviluppo dell’industria italiana siderurgica, petrolifera e navalmeccanica,- afferma Sala – non si può pensare di offrire nulla di più di quello che già la Legge Marzano prevede, ovvero il proverbiale ‘piatto di lenticchie’!”
Ricordando come “appena un anno addietro, mentre la produzione ENI si localizzava prevalentemente a Taranto, la stessa ENI sponsorizzava importanti manifestazioni a Milano, il consigliere regionale di Forza Italia condivide, pertanto, la linea politica della Direzione provinciale che, dice, “rappresenta una svolta copernicana nei rapporti Taranto-grande industria. “Se è vero che Matteo Renzi guarda con attenzione a Taranto e ai suoi drammi (come ha più e più volte detto) – conclude Arnaldo Sala – allora ‘convinca’ l’ENI a cambiare finalmente atteggiamento nei confronti del nostro Territorio”.

Arnaldo Sala verticale 2013

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: