Tecnico muore mentre ripara una fresatrice. Indagato il titolare della falegnameria

CAMPI SALENTINA – La Procura della Repubblica di Lecce ha aperto un’inchiesta per far luce sulla morte di Lorenzo Solazzo, il 34enne operaio di Salice Salentino deceduto in seguito ad un incidente sul lavoro avvenuto nella

tarda mattinata di ieri all’interno della falegnameria “Arte Legno”.
Il pubblico ministero di turno, Massimiliano Carducci, ha iscritto nel registro degli indagati il titolare dell’azienda campiota, Fabio Giagnotti nei confronti del quale si ipotizza il reato di omicidio colposo. Si tratta di un atto dovuto in vista del conferimento dell’incarico al medico legale di eseguire l’autopsia e degli accertamenti sui macchinari che la vittima stava riparando al momento della tragedia, ora posti sotto sequestro.

Stando alle prime verifiche eseguite nella giornata di ieri dai carabinieri della compagnia di Campi Salentina e dagli ispettori dello Spesal, sembrerebbe che il giovane stesse riparando una fresatrice. Per cause ancora in corso di accertamento dalla lama dell’impianto si sarebbero staccati alcuni pezzi che hanno colpito lo sfortunato operaio all’altezza del collo, procurandogli ferite letali.
Resta da verificare se nel laboratorio siano state rispettate tutte le misure di prevenzione stabilite dalla legge.

ambulanza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: