Speciale Covid-19: le disposizioni adottate da Governo e Regioni per la Fase 2 – Riepilogo redatto da NOMOS

Quante disposizioni sono state adottate sinora da Governo e quante dalle Regioni in tema di Emergenza Covid-19?

Nel file allegato a questo articolo riportiamo uno studio realizzato da NOMOS Centro Studi Parlamentari molto utile per avere un quadro in sintesi di tutti i provvedimenti.
Sono comprese anche alcune indicazioni sul Decreto Rilancio in attesa che venga pubblicato definitivamente.

Il decreto rilancio varato ieri dal Consiglio dei Ministri ha un valore di 55 miliardi di euro, prevede: 25,6 miliardi per i lavoratori, 15-16 per le aziende, 3,25 miliardi alla sanità, 1,4 miliardi a università e ricerca, 2 miliardi per il turismo e tagli alle tasse per 4 miliardi. Tra le misure presentate in conferenza stampa dal Premier Giuseppe Conte c’è il taglio della rata di giugno dell’Irap, il blocco dei licenziamenti per 5 mesi, il reddito d’emergenza per le famiglie, la regolarizzazione per 6 mesi di braccianti, colf e badanti. Tutte misure che, secondo l’esecutivo, potranno consentire la ripresa produttiva del paese e la tutela di tutti coloro che direttamente o indirettamente sono stati toccati dall’aggravarsi dell’epidemia da Covid-19. Nelle prossime ora il decreto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale e potrà iniziare l’iter di approvazione da parte del Parlamento. Al contempo però, l’esecutivo ha varato il decreto legge sugli studi epidemiologici per la realizzazione di una indagine di sieroprevalenza sul SARS-COV-2 condotta dal Ministero della salute e dall’ISTAT e il decreto sulle carceri. 

Un provvedimento che introduce misure urgenti in materia di detenzione domiciliare o differimento dell’esecuzione della pena, nonché in materia di sostituzione della custodia cautelare in carcere con la misura degli arresti domiciliari, per motivi connessi all’emergenza sanitaria da COVID-19, di persone detenute o internate per delitti di criminalità organizzata di tipo mafioso o terroristico. A tutte queste misure probabilmente si aggiungerà nelle prossime settimane un nuovo decreto semplificazioni e soprattutto un nuovo DPCM, atteso per la fine di questa settimana, che consentirà alle regioni di decidere in autonomia il percorso di riapertura dei differenti settori in base alla caratteristiche specifiche di diffusione del virus.

Speciale Coronavirus disposizioni Governo e Regioni – 14 maggio ore 13.00

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: