Azione Messapica: “Raccolte le prime 300 firme contro l’Eco Centro a San Pietro in Bevagna”

Sono state protocollate le prime 300 firme circa di cittadini residenti a Manduria e a San Pietro in Bevagna CONTRO la scelta dell’Amministrazione Comunale di Manduria di localizzare il Centro di Raccolta Rifiuti in Contrada Acquarone a San Pietro in Bevagna, di fronte alla Masseria La Marina.

Ne ha dato notizia Azione Messapica che da tempo sta avviando una battaglia per contrastare il sito del centro che ricorda è sottodimensionato, è ubicato all’interno di un parco turistico, privo di collegamenti adeguati e con altri vizi che saranno discussi nelle sedi amministrative competenti nella udienza di dicembre p.v. nell’ambito di un ricorso presentato al TAR. La raccolta firme proseguirà nelle prossime settimane anche con l’aiuto del movimento Manduria Mnoscia e di Manduria Migliore, che hanno già aderito, e di chiunque altro (cittadini liberi, movimenti ed eventuali partiti) voglia aderire, supportare e dare una mano.

Apponendo la firma alla petizione si chiede l’adozione di tutte le procedure di legge al fine di conseguire che il Centro di Raccolta Comunale Rifiuti Differenziati  in San Pietro in Bevagna di cui alla delibera n.62 del 9 Aprile 2020 della Commissione Straordinaria del Comune di Manduria e alla Deliberazione del Commissario Straordinario n. 24 del 26/10/2017 Non venga realizzato in località Acquarone ma venga individuato un altro sito nella località marina per  realizzare un’opera che sia altresì adeguatamente dimensionata alle esigenze degli utenti (cittadini e turisti) specie nel periodo estivo. 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: