San Pietro in Bevagna: I risultati di Arpa Puglia su chiazza scura e puzza al fiume Chidro

Le analisi eseguite dall’Arpa Puglia hanno confermato ciò che inizialmente si ipotizzava: nessun inquinamento di tipo antropico al fiume Chidro nella marina di Manduria 

In seguito ad una segnalazione giunta in data 29.08.2021 da alcuni cittadini preoccupati per un tratto di sabbia scura ed una forte puzza di fogna, l’Arpa eseguì un sopralluogo  per verificare il presunto inquinamento del tratto di litorale presso la foce del fiume Chidro.
 
“Sul posto i verbalizzanti constatarono la presenza di un tratto di spiaggia avente una colorazione più scura ed un forte odore di composti sulfurei (uova marce). Non potendo stabilire in modo certo la natura del fenomeno, è stato effettuato un campionamento istantaneo sulle matrici sedimento e acqua.”
 
Oggi sono stati resi noti i risultati delle analisi chimiche e microbiologiche eseguite, risultati che escludono un inquinamento di tipo antropico. 
 
Non si tratta quindi di fenomeno di  degrado ambientale legato all’attività dell’uomo ma si desumere che esso sia riconducibile a fisiologici processi di degradazione di materiale organico depositato lungo la costa durante le mareggiate” ovvero dovuta alla putrefazione delle alghe. 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: