Provincia di Brindisi: PRC no ad accordi fuori dal centro sinistra

Il Direttivo del Partito della Rifondazione Comunista Circolo E. Che Guevara di Francavilla Fontana chiarisce, una volta per tutte, semmai ve ne fosse bisogno, la posizione del P.R.C. cittadino, sollecitata dall’ex on. Luigi Vitali, in relazione agli ultimi accadimenti politici in provincia di Brindisi.
“Come già espresso pochi mesi fa dal segretario provinciale del partito, allorquando si ventilava una patto PD-Forza Italia per l’elezione del nuovo Presidente di Provincia, è netta, tuttora, – affermano con fermezza – la nostra contrarietà ad ogni accordo con forze politiche estranee alla coalizione di centrosinistra. Che si tratti di Forza Italia o di NCD poco cambia.”

“L’idea di far passare la prossima elezione del Presidente della Provincia come un mero atto formale, privo di alcun senso politico,- per PRC – è ambigua e non va assecondata.
La provincia è un ente che ancora oggi ha un peso e competenze considerevoli, ad esempio in materia ambientale, e non solo.”
In relazione invece alla nomina di Luigi Galiano (consigliere comunale di opposizione sempre in quota NCD) a rappresentante del Comune di Francavilla F.na nell’assemblea dei soci del consorzio A.S.I. (ex S.I.S.R.I.), – PRC si dice perplesso e non condivide, pur nel rispetto della sua autonomia, la scelta che il Sindaco avrebbe fatto evidentemente in linea con l’accordo siglato in provincia.

Il direttivo di PRC ritiene infine che i mal di pancia dell’ex onorevole siano dovuti non già da profonde motivazioni ideali e di coerenza politica, ma, dal semplice fatto che la stessa Forza Italia avrebbe voluto trovarsi nella posizione in cui, si trova oggi l’NCD di Ferrarese e sodali.
prefettura brindisi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: