Oria. Guerra aperta all’abbandono illegale di rifiuti

Sono 45 le sanzioni, di euro 600,00 l’una, già notificate ed altrettante stanno per essere inviate ai cittadini che si sono resi colpevoli del reato contro l’ambiente e il decoro per l’abbandono illegale di spazzatura nel centro urbano e nelle campagne. Il Comune di Oria, dopo un lungo periodo di prevenzione e informazione, passa ora al contrasto di uno dei reati peggiori che sta violentando il territorio.
“Si tratta di provvedimenti necessari. – spiega l’Assessore all’Ecologia Cosimo Di Giovanni – L’abbandono illegale dei rifiuti, infatti, oltre a compromettere seriamente il futuro di una città che punta tutto sulla sua vocazione turistica, scoraggiando importanti investimenti da parte di cittadini stranieri, comporta per le casse comunali una spesa aggiuntiva di molte decine di migliaia di Euro all’anno, oltre a quella già prevista per il normale servizio di raccolta dei rifiuti”.
L’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Cosimo Pomarico, dunque, ha deciso di non tollerare più i comportamenti scorretti e, attraverso l’installazione di videocamere e il servizio di vigilanza delle Guardie ecologiche, di punire i cittadini indisciplinati.
“Non si tratta di una azione finalizzata a fare cassa, – tiene a precisare l’assessore Di Giovanni – tant’è che quello che viene incassato dalle sanzioni non rimane alle casse comunali. Preferiremmo non intervenire su questo problema, ma bisogna convenire che non possiamo assolutamente più consentire che pochi cittadini irresponsabili compromettano il futuro della città e facciano pagare a tutti i cittadini rispettosi delle regole e con alto senso civico i costi di atti vandalici contro l’ambiente dei quali non sono responsabili”.

oria municipio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: