Manduria. Lettera aperta del PD al Sindaco: “Dimostri che non ha prevaricato”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta che il Partito Democratico di Manduria ha inviato al Sindaco Gregorio Pecoraro chiedendo risposte in merito alla vicenda dei vaccini.
 
 
 

 
“Egregio Sindaco Gregorio Pecoraro,
Noi del Partito Democratico di Manduria sappiamo quanto sia necessario credere nella Sua onestà, vogliamo crederci, ma il Suo silenzio e quello di chi Le è vicino è divenuto angosciante.
Le reiterate e numerose denunce espresse a più voci – pur se nella forma della richiesta di chiarimenti, smentite o formulazione di scuse – per l’eventualità che Lei e i Suoi Collaboratori Vi foste comportati con grave leggerezza ed insufficiente coscientizzazione dei fatti compiuti, non possono essere archiviate come mere illazioni di parte.
È per questo che il Partito Democratico, che non l’ha scelta per il ruolo di Sindaco di questa Città, esige che dimostri a tutti che non ha prevaricato, che quel 27 febbraio non ha sottratto il diritto all’immunizzazione a qualcuno che ne avrebbe avuto legittimo titolo, in dispregio della Democrazia, ma ancor più della Giustizia e del rispetto della Vita di tutti e di ognuno.
Signor Sindaco, non possiamo pensare che Lei creda che della res pubblica se ne possa fare una res privata e per questo Le chiediamo che espliciti la Sua posizione rispondendo a tutte quelle domande che ad oggi non hanno trovato alcuna risposta, dando finalmente un quadro informativo preciso ed esauriente che la cittadinanza con pieno diritto attende.
In attesa di riscontro, Le porgiamo distinti saluti.
Il Partito Democratico di Manduria
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: