Lizzano: atti persecutori, violenza sessuale e rapina. In manette 33 enne

Un 33 enne incensurato di Lizzano è stato arrestato dai Carabinieri della locale Stazione con l’accusa di atti persecutori, violenza sessuale e rapina ai danni di una 50 enne. L’arresto è stato eseguito in flagranza di reato.
L’uomo, appostatosi all’esterno dell’abitazione della donna, ha atteso che uscisse per molestarla e palpeggiarla. Allontanatosi a bordo della propria autovettura, è stato rintracciato dai Carabinieri, subito attivati dalla vittima delle violenze.
Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’A.G., il 33 enne lizzanese è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: