Incastrato dal maglione usato per ricavare i passamontagna: 27enne arrestato per rapina.

Sarebbe l’autore di una rapina consumata il 20 aprile scorso ai danni di una tabaccheria di Copertino. Per questo Marco Cimmina, 27 anni, di Monteroni di Lecce, è stato arrestato questa mattina dai Carabinieri che hanno eseguito un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal gip Annalisa De Benedictis sulla base di quanto emerso da lunghe indagini. Il giovane e due suoi complici (ancora non identificati), armati di fucile, si presentarono nell’esercizio commerciale all’orario di chiusura e riuscirono a impossessarsi di 3 mila euro. Fuggirono poi a bordo di una Fiat Panda.
Grazie alle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza della tabaccheria e di altri negozi vicini, i militari sono riusciti a individuare prima di tutto l’auto usata dai rapinatori, risultata rubata e ritrovata abbandonata nelle campagne intorno a Lizzanello. All’interno i banditi avevano lasciato parte degli indumenti utilizzati per la rapina tra cui i passamontagna ricavati dalle maniche di un maglione. I sospetti dei Carabinieri sono caduti su Cimmina, disoccupato già noto alle forze dell’ordine, quando l’analisi dei traffici telefonici nella zona della tabaccheria ha rilevato la strana presenza del giovane a Copertino sia la sera della rapina che due giorni prima.
Le indagini si sono quindi concentrate su di lui e, nel corso di una perquisizione in casa, è stato trovato proprio il maglione con le maniche tagliate per ricavarne i passamontagna. Elemento questo che ha fugato ogni dubbio e portato all’arresto del 27enne.
carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: