Abusava di minori: confermata condanna ad allenatore di Tricase

LECCE – Confermata in appello la condanna a 7 anni e sei mesi di reclusione per Vincenzo Alfarano, il 55enne di Tricase arrestato nell’ottobre 2012 con l’accusa di violenza sessuale, induzione alla prostituzione e pornografia minorile, atti persecutori e molestie .
Già giudicato con rito abbreviato a dicembre scorso, l’uomo è stato giudicato colpevole anche dai giudici della Corte d’appello, che hanno condiviso in pieno l’impianto accusatorio delineato in primo grado dal sostituto procuratore Carmen Ruggiero. L’imputato è stato anche condannato a risarcire le tre parti civili con 20mila euro ciascuna.
Le indagini avevano preso il via nell’estate 2011 in seguito alla denuncia presentata dal genitore di un ragazzo minore che aveva scoperto sul cellulare del figlio un sms a sfondo sessuale arrivato dall’utenza di Alfarano, presidente di una società sportiva che avviava i ragazzi alla pallamano e al calcetto.
Successivi accertamenti avevano permesso di stabilire che messaggi con lo stesso contenuto erano stati più volte inviati anche ad altri tre minorenni di Tricase, due dei quali fratelli. Dalle indagini era emerso, inoltre, che in diverse occasioni l’uomo avrebbe offerto denaro e altri regali per ottenere prestazioni sessuali dai ragazzini, ai quali avrebbe imposto il silenzio con minacce di diverso tipo.
Vincenzo Alfarano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: