Depuratore Manduria: I Verdi fanno appello al buon senso del Sindaco…

Domani mattina è convocato il Consiglio Comunale di Manduria chiamato a discutere tra gli altri i punti 3 e 4 all’ordine del giorno inerenti l’impianto di depurazione realizzato da AQP a Urmo Belsito:  3) progetto di modifica parziale, temporanea ed emergenziale del sistema di scarico del realizzando impianto di depurazione consortile di Sava e Manduria. Procedimento di verifica assoggettabilità a VIA (ID VIA 703). Proponente Acquedotto Pugliese S.p.A. 
4) impianto di depurazione e collettori di adduzione e scarico a servizio degli abitanti di Sava e Manduria. Variante tecnica in c.o. N.N. 1 e 2. Presa d’atto. Adozione della variante urbanistica e apposizione del vincolo preordinato all’esproprio.

Per completare e mettere in funzione l’impianto occorre dar seguito alla realizzazione delle trincee drenanti ubicati, a quanto pare, su terreni che fanno parte della riserva naturale. Argomenti che andrebbero approfonditi con i cittadini che non hanno mai accettato di buon grado la realizzazione del depuratore consortile a pochi passi dal mare.  Per tale ragione i Verdi di Manduria – in una nota – chiedono al Sindaco Dott. Gregorio Pecoraro di sospendere e rinviare la discussione e decisione sui temi indicati nei punti sub 3) e 4)  e favorire un incontro con la cittadinanza sui predetti, considerato il malcontento generale sul sito scelto dall’amministrazione per la costruzione delle trincee drenanti e sull’impatto irreversibile che tale scelta avrà sul nostro territorio. I Verdi -conclude la nota firmata da Anna Mariggiò –  fanno appello al buon senso del Sindaco, dei componenti di tutta la Giunta Comunale, dei Consiglieri di maggioranza e dell’opposizione e confidano nell’accoglimento di un confronto aperto, sereno e costruttivo.”

Verdi su Comune di Manduria

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: