Comitato San Giovanni Bosco: occorrono interventi per ridurre i pericoli sulle strade

All’indomani dell’ennesimo gravissimo incidente stradale che si è verificato nel quartiere, il Comitato San Giovanni Bosco torna a rimarcare la necessità di interventi per limitare il rischio. “Sicuramente la colpa è addebitabile ad una certa manchevole educazione stradale che non rispetta la normalissima segnaletica e il normale vivere civile.” – afferma il Presidente Giuseppe Tatullo – “Purtroppo la nostra società non è immune dallo stato di incoscienza: sono vari i fattori che permettono, ad una sorta di scellerati, di giocare con la morte propria e altrui, talvolta la fretta di fare prima, l’affermazione furbesca dell’IO e perfino il gusto pazzesco del brivido.” Nonostante questa doverosa premessa il Presidente del Comitato di Quartiere ritiene comunque che : “Occorre mettere mano, una buona volta per tutte, a provvedimenti capaci di risolvere in positivo codesta situazione. Più e più volte, abbiamo chiesto all’Amministrazione, attraverso gli organi competenti, di chiudere tutti i varchi esistenti tra le aiuole che dividono le due corsie di marcia di viale Aldo Moro ed inoltre l’istallazione di un sistema di controllo del limite di velocità, che faccia da deterrente all’insano modo di comportarsi di una certa parte della nostra società e in modo che l’inosservanza delle norme sia quantomeno fatta pagare salatamente.”
Rinnova, pertanto, con spirito costruttivo “la disponibilità degli abitanti del quartiere ad ogni sorta di collaborazione con l’Amministrazione, l’assessore al ramo e non ultimo l’organo di Polizia Locale, affinché” – conclude – “non vi siano più incidenti e torni la tranquillità in questa parte della città che potrebbe essere luogo di distensione e di salubre vivibilità“.

Manduria Viale Aldo Moro 2

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: