Ulivi di Puglia opere d’arte più vecchie di Leonardo Da Vinci: salviamoli

E’ risaputo che è stato ordinato l’abbattimento di alcuni Ulivi di Puglia. L’Associazione Artistica Culturale “La Piazzetta” di San Marzano

(TA), rivolge un appello: “Gli Ulivi non devono essere abbattuti ma curati, proprio come viene fatto con un parente o familiare. Se un familiare viene colpito da Cancro si cerca di tenerlo più in vita possibile. Stessa cosa si dovrebbe fare con gli Ulivi. Bisogna ricordare che l’Ulivo non è un semplice albero, ma ha una storia millenaria. Basti pensare che Leonardo Da Vinci è nato nel 1452 e gli Ulivi di pugliesi esistevano da circa 500 anni. La Gioconda di Leonardo Da Vinci attira ogni anno migliaia di visitatori da tutto il mondo, anche gli Ulivi vanno intese come opere d’Arte. Hanno un valore inestimabile, cresce anno per anno. Non si riesce a capire perché un quadro di Leonardo viene controllato da eventuali tarli, visionato e tenuto in vita nei secoli e per gli Ulivi viene ordinato l’abbattimento? Questi alberi sono l’identità della Puglia, opere d’Arte a cielo aperto. Ogni campagna è un piccolo parco museale all’aperto. In un’altra Nazione avrebbero curato gli alberi e le campagne fatte diventare Musei naturali all’aperto, con biglietto d’entrata. Salviamo l’Arte, salviamo gli Ulivi”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: