Torre Colimena: procurato allarme, una denuncia

Gli agenti del Commissariato di Manduria sono intervenuti nella piazza principale di Torre Colimena, località balneare della litoranea Salentina, per verificare le allarmate segnalazioni circa la presenza di un giovane visibilmente ubriaco e probabilmente armato di una pistola nascosta sotto la cintola.

Arrivati in pochi minuti sul posto, i poliziotti hanno raccolto le prime informazioni dai presenti, soprattutto di alcuni commercianti del posto estremamente preoccupati della situazione, ed hanno rivolto le loro attenzioni in una vicina pescheria – al momento chiusa – dove probabilmente il giovane ubriaco si era nascosto. Mentre gli agenti erano impegnati a delimitare la zona ed a sgomberarla dai numerosi curiosi che si erano accalcati, si è udito provenire dall’interno dei locali della pescheria l’esplosione di due colpi d’arma da fuoco. I poliziotti sono riusciti, attraverso una porta d’emergenza lasciata aperta, ad entrare nei locali ed hanno trovato l’uomo disteso sul pavimento e quasi privo di conoscenza con accanto una pistola poi risultata essere a salve, completa di tappo rosso, con il relativo caricatore e 16 cartucce a salve inesplose. Dopo le cure dei sanitari, il giovane, un manduriano di 25 anni, è stato denunciato in stato di libertà per procurato allarme.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: