Taviano: messaggio intimidatorio ad imprenditore dei rifiuti

Una busta chiusa contente proiettili e un biglietto di minacce è stata recapitata ad un imprenditore 55enne di Taviano, uno dei responsabili della ditta “Gial Plast”,

specializzata nella raccolta dei rifiuti in molti comuni del Basso Salento ed anche a Manduria. Il messaggio intimidatorio che accompagnava i proiettili era scritto a stampatello su un foglio di carta. E’ stato lo stesso imprenditore, una volta aperta la busta recapitata a casa, a recarsi dai Carabinieri per denunciare l’accaduto. Busta e contenuto sono stati, quindi, subito sequestrati e saranno sottoposti ai controlli e agli accertamenti tecnici utili a risalire all’autore dell’intimidazione. L’azienda dell’imprenditore era stata raggiunta tempo fa da una interdittiva antimafia emessa dalla prefettura di Lecce, provvedimento revocato dopo due anni di controllo giudiziario: l’azienda, infatti, è stata ritenuta completamente estranea ad ambienti criminali.
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: