Taranto: In Prefettura si riunisce comitato provinciale per vigilanza e controllo del territorio

Riunione a Taranto del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal Prefetto Dr. Umberto Guidato per esaminare le esigenze di vigilanza e di controllo del territorio, anche in relazione alla stagione estiva. Presenti il rappresentante della Provincia, i Sindaci del Capoluogo e dei Comuni della provincia, accompagnati dai Comandanti delle rispettive Polizie Municipali, il Questore, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri e del Corpo Forestale dello Stato, il rappresentante della Guardia di Finanza, il Vice Comandante dei Vigili del Fuoco nonché esponenti della ASL e del Servizio 118, della Capitaneria di Porto e della Polizia Stradale.
Lo scopo dell’incontro è quello di garantire, con il coinvolgimento dei Sindaci intervenuti, un’adeguata modulazione dei servizi di vigilanza e di controllo sul territorio in base al modello di sicurezza integrata Stato – Enti Locali che richiede il migliore concorso fra le Forze di polizia statali e locali secondo criteri di suddivisione territoriale, coordinamento e dinamicità nella direzione di un reale miglioramento della sicurezza pubblica.
“Un sistema articolato di sicurezza – ha ricordato il Prefetto – deve avere necessario riguardo a tutti gli aspetti di prevenzione, da quelli più prettamente connessi alla sicurezza pubblica a quelli inerenti alla protezione civile, nell’obiettivo di incrementare la percezione di sicurezza dei cittadini.” Il Prefetto Guidato ha messo in evidenza l’esigenza che sia assicurato, da parte di tutti, Forze di Polizia, Amministratori locali, cittadini, massimo impegno per innalzare il livello di prevenzione e di controllo del territorio, attraverso una azione coesa fra le Istituzioni, convergente sul comune obiettivo della salvaguardia della sicurezza, a tutto vantaggio della comunità utente. Sulla base di tutto ciò si è stabilito
che durante tutta l’estate, le Polizie municipali assicureranno massima collaborazione con le Forze dell’Ordine statali ampliando, in fascia serale, i servizi di vigilanza per una maggiore visibilità e presenza su tutto il territorio provinciale ed in particolare nelle zone più interessate dalle criticità estive.
In particolare, verranno intensificati i servizi di pattugliamento, sia nelle aree marine che nei centri urbani, rimasti meno frequentati per il trasferimento della popolazione nelle località turistiche, nonché i controlli finalizzati alla prevenzione dei reati predatori.
Attenzione è stata riservata, nel corso della seduta del Comitato, alle problematiche della viabilità, soprattutto nelle zone costiere ed a maggiore frequentazione turistica. A tale riguardo, saranno organizzati servizi integrati a tutela della sicurezza stradale tra Forze di Polizia statali e Polizie locali, Provinciale e Municipali. Controlli mirati verranno disposti, durante tutta la stagione estiva, sia per prevenire l’eccesso di velocità sia in prossimità di locali e discoteche per evitare i rischi derivanti dalla guida in stato di ebbrezza, da parte soprattutto dei ragazzi, o altri comportamenti pericolosi.
Il Prefetto ha, quindi, ribadito ai Sindaci la necessità di attuare ogni adeguata misura di prevenzione: sui rispettivi territori in tale ottica, gli Amministratori sono stati invitati alla verifica e all’eventuale revisione delle pianificazioni comunali di emergenza, a partire da quelle relative agli incendi, in particolare di interfaccia, potenzialmente più pericolosi perché si verificano nelle zone urbanizzate e antropizzate. In particolare, i Sindaci dovranno curare la tempestività e la prontezza dell’attivazione delle Forze comunali di protezione civile, a partire dalle locali associazioni di volontariato, e delle misure di prevenzione e di intervento. I primi cittadini sono stati invitati a sensibilizzare i cittadini all’osservanza di comportamenti corretti ed a prestare massima attenzione al puntuale controllo dell’ottemperanza, da parte dei privati, alle disposizioni normative in materia di prevenzione degli incendi, alla vigilanza sulle frequentazioni di zone boscate o di riserve naturali, nonché a verificare la disponibilità dei punti di prelievo dell’acqua e a monitorare ogni possibile via di esodo in caso di incendio in prossimità delle spiagge.
Le Amministrazioni comunali sono state inoltre invitate a riservare particolare attenzione alla prevenzione e al contrasto di varie forme di illegalità, fra le quali l’abusivismo commerciale. A fine luglio si terrà un ulteriore incontro per verificare ed aggiornare le risposte del territorio al complesso sistema di prevenzione e controllo posto in essere.

PrefetturaTaranto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: