Sava, nuovi finanziamenti per opere pubbliche e turismo

Il Comune di Sava beneficerà di 1,2 milioni di euro per interventi di fogna bianca e 500 mila euro per valorizzare il centro storico.

L’Amministrazione Comunale di Sava, guidata dal sindaco Dario Iaia, ha raggiunto due altri importanti risultati sul fronte dei lavori pubblici, portando a casa ben 1 milione e 700 mila euro per due diversi progetti.

Il primo riguarda un investimento destinato ad opere pubbliche e, nello specifico, interventi di potenziamento della rete di fogna bianca nella zona est del centro abitato attraverso la realizzazione di nuovi tronchi. Un progetto interamente finanziato dal Ministero dell’Interno per la messa in sicurezza del territorio per un importo complessivo di 1,2 milioni di euro.

Il secondo, invece, è mirato allo sviluppo del territorio attraverso interventi per le attività di promozione e di infrastrutturazione turistica finalizzati alla valorizzazione e tutela di viali e piazze. Questo progetto, finanziato per ben 500 mila euro dalla Regione Puglia, riguarderà la riqualificazione del centro storico e, in particolare, di via Maggiore del Prete, una strada oggetto di numerose manifestazioni del paese oltreché una via che rappresenta il cuore del sistema viario locale.

“Grazie al finanziamento di 1,2 milioni di euro riusciremo a contenere lo storico problema degli allagamenti nella zona est del paese. Un intervento importante di miglioramento e potenziamento che prevede la raccolta delle acque meteoriche e che punta a raccogliere il flusso di acqua a monte prima che arrivi a valle, evitando pericoli per l’incolumità pubblica, disagi ed eventuali danni alle abitazioni occupate dai residenti che vivono nella zona” affermano il sindaco Dario Iaia e l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Saracino. “

Il finanziamento di 500 mila euro, invece, sarà destinato ad un progetto di riqualificazione in termini turistici del nostro centro storico, puntando a rendere la nostra Sava una ‘smart city’ attraverso l’utilizzo intelligente della tecnologia che consentirà di migliorare la vivibilità e favorire, inoltre, la destagionalizzazione del turismo di qualità. Questi risultati sono il frutto di un duro lavoro di programmazione realizzato in sinergia con gli Uffici, in particolare con il settore tecnico guidato dall’architetto Alessandro Fischetti” aggiungono Iaia e Saracino. Infatti, il progetto prevede investimenti per l’installazione di totem multimediali per dare in tempo reale notizie utili ai turisti ed ai cittadini; la realizzazione della pavimentazione in basole di apricena di Via Maggiore del Prete, la nascita di percorsi culturali e visite ai musei recentemente ristrutturati; l’acquisto di rastrelliere ecosostenibili per ricariche di bici elettriche e l’installazione dei dissuasori automatici per permettere la chiusura sicura al traffico nelle giornate di feste.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: