La Casa dell’Evoluzione di Avetrana ricorda il Sindaco Antonio Minò

Ci siamo ritrovati spesso, molto spesso, nel corso di questi anni, uno accanto all’altro, dietro una lunga tavola, sulle pedane di un palco, su un palco improvvisato o in mezzo ai colori di un corteo.
 

Di tutti i momenti trascorsi insieme, voglio rievocare questo del Gennaio 2018, che bene rappresenta la tua idea di comunità. Erano le celebrazioni per la Giornata della Memoria, tenutasi in Oratorio S. Antonio. Un evento impreziosito da una intensa rappresentazione teatrale dei bambini della scuola elementare, da una mostra fotografica e dalla presenza del dirigente scolastico, di docenti universitari e dei rappresentanti delle associazioni locali. 
L’interazione costante fra i luoghi di formazione, la produzione artistica, gli operatori del terzo settore e gli enti assistenziali è sempre stato un tratto distintivo della tua vincente azione politica in ambito sociale. La ricerca della cooperazione fra tutti soggetti in causa, riconoscendo a ciascuno la stessa dignità, da quelli istituzionali a quelli informali, mettendo in un grande incubatore inter-generazionale dai bambini agli anziani, era ed è un atto politico consapevole di grande valore, che ogni volta costruivi con sforzo. Uno sforzo che porterò sempre con me, sotto forma di un tuo insegnamento. 
Ho pensato tanto volte, in questi mesi, al nostro ultimo incontro, conclusosi fra risate e battute, nonostante fosse un periodo di divergenze di vedute fra di noi. Un incontro consumatosi proprio quella Domenica sera 18 Aprile precedente al tuo isolamento, tramutatosi poi in un incubo senza fine. 
 
Tutti i Soci dell’associazione Casa Dell’Evoluzione si uniscono al cordoglio che ha colpito la comunità avetranese.
Un abbraccio sincero alla tua famiglia e ai tuoi cari. 
Sei sempre stato un interlocutore disponibile, pronto a sostenere ogni nostra iniziativa pubblica, sin da quando ricoprivi il ruolo di Assessore.
Abbiamo collaborato, nel rispetto dei ruoli, per la realizzazione di svariati progetti, dalla consegna della Costituzione ai neo-diciottenni, alle letture animate per bambini in Biblioteca, per non dimenticare gli eventi culturali e d’intrattenimento come la Festa della Musica e le kermesse letterarie Estate d’Autore.
Ti abbiamo apprezzato per essere sempre stato in prima fila, nelle battaglie di civiltà del nostro territorio, a partire dall’opposizione allo scarico a mare del depuratore consortile, sino agli sforzi per la realizzazione delle arterie stradali della Regionale 8 e della Bradanico-Salentina.
Meritano, altrettanta menzione, la nostra collaborazione per attivare lo Sportello Informativo Bandi & Finanziamento e per la realizzazione del primo appuntamento degli AperiTalk con l’ospitata del Presidente della Provincia di Taranto Giovanni Gugliotti.
Su tutti, ci teniamo a ricordare il nostro ultimo grande impegno condiviso: quello per far rientrare Avetrana fra le locations che ospiteranno l’edizione XX dei Giochi del Mediterraneo, nel 2026. 
Su questo solco tracciato insieme, cercheremo di continuare il cammino.
 
È stato un onore per me conoscerti. 
Sarà un onore per me ricordarti. 
 
Salvatore Luigi Baldari.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: