Ruffano: atto intimidatorio contro Presidente Comitato Festa San Rocco.

“Un vile attacco intimidatorio non fermerà il nostro impegno per la comunità”. E’ il chiaro messaggio inviato dal Comitato Festa di San Rocco di Torre Paduli all’indomani del vile atto intimidatorio compiuto ai danni del Presidente Antonio Paiano. L’episodio si è verificato lo scorso 14 Agosto quando ignoti si sono introdotti nello stabile di proprietà del Presidente distruggendo tutto quello che avevano a portata di mano, dai mobili del vicino appartamento fino agli uffici dove nell’acquario hanno lasciato delle manette e alcuni oggetti dall’inequivocabile significato. E’ stata sporta regolare denuncia ai carabinieri di Ruffano. Per scelta la notizia è stata diffusa solo ora per non turbare la serenità di una festa che merita di essere vissuta a pieno da pellegrini e turisti che ogni anno dal 15 al 17 agosto invadono pacificamente il nostro piccolo borgo. “Oggi però – dicono – non è più il momento di tacere. Come comitato festa siamo vicini al nostro presidente ed esprimiamo la nostra piena solidarietà. Quello che è successo a lui è come se fosse successo a tutti noi, condanniamo nel modo più assoluto questo disgustoso episodio, siamo un gruppo di cittadini innamorati del nostro paese e della sua tradizione centenaria che non si piega davanti a dimostrazioni di stampo mafioso. Noi continueremo a lavorare per questa splendida festa conviti, oggi più che mai, di essere sul giusto sentiero che è quello della legalità. Siamo in apprensione per quanto accaduto e per quanto potrebbe ancora accadere, per questo motivo chiediamo un intervento deciso delle autorità e di S.E. il Prefetto per garantirci serenità e sicurezza”

Intanto anche il Sindaco di Ruffano Antonio Cavallo in una nota esprime solidarietà al presidente del Comitato Festa San Rocco Antonio Paiano.
“Quanto accaduto al presidente del comitato Festa San Rocco di Torrepaduli è aberrante, sono vicino alla famiglia di Antonio Paiano per quanto accaduto la notte del 14 agosto. Le dinamiche che questi delinquenti hanno messo in atto nei confronti del presidente e del comitato hanno uno stile inequivocabile. – scrive il primo cittadino – Piena solidarietà nei confronti del presidente da parte dell’intera amministrazione comunale e chiedo l’immediato intervento di S.E. il Prefetto e del presidente della regione Michele Emiliano affinché episodi di questo genere e gravità non tornino a turbare il vivere quotidiano della nostra comunità.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: