Recovery Sud. Il sindaco di Manduria Pecoraro in rete con 132 colleghi per affrontare crisi

Il Sindaco di Manduria, Gregorio Pecoraro parteciperà, martedì prossimo 30 marzo, alla riunione della rete dei sindaci impegnati a discutere le loro proposte riguardo il Recovery Sud.

La rete, che conta già oggi 132 comuni (numero in crescita costante), nasce con l’obiettivo di organizzare e dare una risposta concreta e istituzionale alla grave crisi di rappresentanza del Sud.

Servono assunzioni immediate nei comuni, potenziamento dell’organico; i trasferimenti statali sono pressoché scarsi per gli asili nido, i ristori Covid sono molto lenti per tutti i commercianti che sono stati costretti a chiudere per la pandemia – sostiene Pecoraro – la spesa sociale pro-capite del Sud è diseguale rispetto al Nord e nelle nostre aree devastate da una crisi economica senza precedenti, la speranza di vita è ridotta anche a causa del differenziale di reddito (come ben certificato dalla Banca d’Italia).

Sono convinto – continua il Sindaco – che i comuni del Mezzogiorno d’Italia devono richiedere con forza un piano straordinario di assunzioni nei Comuni per colmare le gravi carenze d’organico che quotidianamente ci impediscono di dare adeguate risposte alle nostre popolazioni e riteniamo insufficiente la sola quota del 33% per il piano Recovery Sud, ossia del piano europeo di investimenti destinato al Sud Italia, in quanto necessita invece di una fortissima spinta economica per potenziare le nostre aree produttive ed incrementare l’adeguamento delle infrastrutture e dei trasporti.

Il Sindaco di Manduria è, quindi, decisamente impegnato in prima linea per sostenere e difendere questo paese messo in ginocchio da questa grave crisi senza precedenti. Martedì presenterà pertanto le sue intenzioni con convinzione alla rete dei sindaci, certo di agire per il bene del suo paese.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: