A che punto è la Strada Bradanico-Salentina? Morgante interroga l’Assessore Regionale Giannini.

Il Consigliere Regionale Luigi Morgante ha presentato al presidente della V Commissione, Mauro Vizzino, la richiesta di audizione dell’assessore ai Trasporti e Infrastrutture Gianni Giannini, del Dirigente del Dipartimento ing. Barbara Valenzano e dei referenti regionali dell’Anas, per fare il punto sugli interventi inerenti la Strada Statale 7 ter ‘Itinerario Bradanico-Salentino’.
Si tratta di “una delle priorità che ho rappresentato sin dal mio ingresso in Consiglio regionale, un’opera infrastrutturale fondamentale per il territorio salentino, ma abbandonata da lunghi anni”. – afferma il consigliere Regionale Morgante che racconta: “Nell’ottobre del 2015 ho presentato un’interrogazione urgente per richiedere il finanziamento del completamento funzionale del secondo stralcio Sava-Manduria, e della variante di San Pancrazio Salentino; e nel novembre successivo e nel marzo 2016, da consigliere comunale di Manduria, ho firmato insieme ai miei colleghi dell’amministrazione due delibere, atti necessarie per sbloccare l’iter e garantire all’Anas la piena titolarità nella progettazione ed esecuzione dei lavori. Ancora, ho nuovamente sollecitato il Governo regionale per l’inserimento dei lavori di completamento funzionale del 3° lotto –Stralcio 2° e 3°, nel tratto compreso tra la SSV Taranto-Grottaglie e Manduria, e per l’ammodernamento del tronco Manduria-Lecce attraverso il completamento funzionale della variante di San Pancrazio Salentino (lotto 1°-2° Stralcio). Interventi poi inseriti nel Patto per la Puglia firmato dal Governatore Michele Emiliano e dall’allora Presidente del Consiglio Matteo Renzi, e finanziati rispettivamente per 54,7 e 50,4 milioni di euro.
Un impegno alla luce del sole e mai silenzioso, il mio, svolto lungo l’arco della consiliatura nell’interesse di un territorio strategico per la mobilità e l’economia regionale. Per questo ho richiesto l’audizione in Commissione di tutte le parti interessate, per fare il punto su quanto fatto finora, su come e se sono state impegnate le risorse disponibili, e se si è proceduto alle progettazioni definitive e alle gare d’appalto per l’esecuzione dei lavori”
.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: