Maruggio. Banda di ladri arrestata dai Carabinieri.

Tentano di svaligiare un appartamento ma vengono sorpresi dai Carabinieri. Arrestati quattro giovani incensurati: mentre due di loro rubavano i gioielli, una coppietta fungeva da “palo”.
Ad accorgersi di quanto stesse accadendo in un’abitazione di Via Roma, a Maruggio, sono stati i Carabinieri della locale Stazione che, passando di là intorno alle 22,30 di ieri sera, attraverso il vetro della finestra di una stanza buia, hanno notato dei piccoli bagliori, simili a quelli prodotti da una lampada tascabile.
Insospettiti i militari, dopo aver chiesto l’intervento di un’altra pattuglia, hanno circondato l’immobile e si sono preparandosi a fare irruzione, quando hanno sentito il rumore di una porta in ferro proveniente dal giardino sul retro dell’appartamento. E’ stato allora che hanno visto due giovani che, accortisi della loro presenza, hanno cominciato a correre, tentando di far perdere le loro tracce fuggendo prima per le vie del centro abitato e poi verso alcuni terreni incolti. I due sono stati però raggiunti, bloccati ed identificati. Si tratta di D.J., ventenne di Sava e F.R., ventiseienne di Torricella. Durante l’inseguimento uno dei due fuggitivi si era disfatto di un involucro di medie dimensioni: il gesto non è però sfuggito ai militari che lo hanno recuperato: nella busta in cellophane bianco c’erano vari oggetti in oro rubati dall’abitazione.
Nei pressi dell’abitazione presa di mira i Carabinieri hanno inoltre fermato una coppia di giovani a piedi che, alla loro vista, era improvvisamente tornata indietro, cercando di dileguarsi a bordo di un’autovettura. E’ stato così accertato che S.U., 22enne di origini rumene residente a Sava, e M.G. 24enne di Maruggio erano coinvolti nel furto, fungendo da insospettabile “palo”. Da un controllo dei cellulari è emersa una corrispondenza fra i loro numeri ed alcune chiamate e squilli intercorsi con i due ladri colti in flagranza, dai quali si evidenziava anche un contatto compatibile con l’”avviso” del passaggio della pattuglia dei Carabinieri ai due complici presenti in appartamento.
Nel corso di un sopralluogo nell’abitazione in cui era avvenuto il furto, un immobile di proprietà di un’anziana del posto che si trova da alcuni giorni ricoverata in ospedale, i i militari hanno constatato che i due ladri si erano entrati passando dal retro attraverso la finestra del bagno dopo aver sradicato la zanzariera e rotto il vetro. Tutte le stanze erano state messe a soqquadro.
I quattro sono stati dunque arrestati: per i due ladri si sono aperte le porte del carcere, mentre la coppia di “pali” è finita ai domiciliari. La refurtiva è stata integralmente recuperata mentre è stata sequestrata una lampadina tascabile, utilizzata per far luce durante l’intrusione, oltre che un coltello ed uno spinello che la ragazza aveva nella borsetta.

 4 arresti in flagranza  Maruggio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: