Manduria: Martedì 9 Giugno il mercato settimanale riapre a tutti i settori merceologici

A partire da martedì prossimo 9 giugno 2020 e fino alla restituzione dell’area mercatale di Contrada Giardinello, il mercato settimanale di Manduria continuerà a tenersi nelle aree di viale Aldo Moro anche per i settori merceologici non alimentari.

La decisione è riportata nell’ordinanza n. 77 del Presidente della Commissione Straordinaria dott. Vittorio Saladino che stabilisce anche le prescrizioni idonee a garantire le misure di cui all’ordinanza Regionale n. 237/2000

E’ stato ridefinito il layout dell’area mercatale, con l’individuazione di un numero massimo di n. 131 posteggi, di cui 22 del settore alimentare e 109 del settore non alimentare (n. 88 titolari e n. 21 spuntisti ), onde garantire le misure di sicurezza precauzionali indicate nei provvedimenti di legge, dividendo il settore alimentare, da collocare, sino alla data di riconsegna dell’area mercatale di c.da Giardinello, in viale Aldo Moro. E’ stata stabilita in particolare: – la distanza minima non inferiore a ml 2 tra i banchi di vendita; – individuazione di varchi di accesso per regolamentare e scaglionare gli accessi e le uscite in cui posizionare appositi contenitori per la raccolta dei rifiuti; – previsione di corsie unidirezionali di marcia; – organizzazione di attività di raccolta rifiuti al termine delle attività mediante personale incaricato del servizio; – pulizia e disinfezione delle aree prima dell’apertura; – informazione agli operatori e ai cittadini sulle misure da seguire per il corretto svolgimento delle attività; – accesso all’area mercatale consentito con obbligo generalizzato del rispetto, sia all’interno dell’area sia nelle zone di accesso, della distanza interpersonale di almeno un metro; – obbligo dell’utilizzo da parte degli operatori e degli avventori di idonei dispositivi di protezione individuale (mascherine, guanti, ecc.); -obbligo di servire i clienti uno alla volta, nel rispetto delle distanze interpersonali; – qualora si dovessero determinare particolari assembramenti per l’attesa presso i posteggi, l’operatore è tenuto ad invitare l’utenza ad allontanarsi, richiedendo, se necessario, l’ausilio degli agenti della Polizia Locale;

Le attività autorizzate con la presente ordinanza verranno attentamente monitorate al fine di valutare l’eventuale adozione di ulteriori misure a protezione degli operatori e dell’utenza, riservandosi anche la possibilità di vietarne l’ulteriore svolgimento qualora si accertasse l’impossibilità dello svolgimento in sicurezza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: