Manduria: maltrattamenti e lesioni personali arrestato brindisino

Gli Agenti del Commissariato di Polizia di Manduria hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un

brindisino di 41 anni residente nel comune messapico, accusato dei reati di maltrattamenti e lesioni personali. Le indagini sono partite dopo la denuncia di una donna, che era stata più volte minacciata e picchiata dall’uomo con il quale aveva una relazione sentimentale, ed hanno permesso di accertare che l’ex, già in passati rapporti sentimentali, aveva assunto identici violenti comportamenti nei confronti delle sue compagne . Tanti episodi di violenza psichica e, soprattutto, fisica raccontati dalle vittime che, spesso, per paura di ulteriori ritorsioni, avevano evitato di denunciare l’accaduto. In uno di questi si è accertato che il 41enne, sovente sotto l’effetto di sostanza stupefacenti, aveva lanciato contro la compagna una pentola di acqua bollente, fortunatamente senza colpirla. L’autorità competente, al termine delle indagini , considerando la sua elevata pericolosità sociale ha emesso l’ordinanza restrittiva eseguita come detto dai poliziotti del locale Commissariato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: