Lecce: VIII Premio Europeo Borgia ad Alberto Buonfino

VIII Premio europeo Stefano Borgia, al traguardo dei 15 anni di attività, celebra la ricorrenza e vola al museo di Papirologia dell’Università del Salento a sostegno della Missione Archeologica nel Fayyum.

Intitolato al cardinale-umanista, prefetto di Propaganda Fide nel XVIII secolo, che finanziò e favorì le ricerche antiquarie e filologiche a livello europeo, tanto da essere considerato un precursore del Progetto Erasmus, l’VIII Premio europeo ” S. Borgia”, è stato assegnato ad Alberto Buonfino e consiste in una borsa di scavo di € 1.500,00 alla Missione archeologica dell’Università del Salento nel Fayyum (Egitto), diretta da Mario Capasso, presidente onorario dell’associazione CISB, e Paola Davoli, Egittologa dell’Università del Salento, da svolgersi nell’autunno 2015.
Il Premio sarà consegnato dalla professoressa Letizia Gaeta, Delegata del Rettore Conoscenza, ricerca e messa in valore dei Beni Culturali dell’Università del Salento.
La cerimonia di conferimento si svolgerà a Lecce domani, Giovedì 26 marzo 2015 – ore 16 – presso la Sala Rari, Biblioteca Interfacoltà “T. Pellegrino”, Complesso Studium 2000 in Via di Valesio.
Interverranno:
Paola Davoli su “I risultati dell’XI campagna di scavo a Soknopaiou Nesos”
Mario Capasso per la “Presentazione del IV Quaderno CISB” (R. Langella ed., La Charta Borgiana e l’illuminismo a Roma, Edizioni Ludica 2015). Il volume inaugura la pubblicazione, anche in e-book per favorirne la massima diffusione, dei testi scientifici del CISB, una istituzione culturale che è oggi un punto di riferimento accreditato nel panorama culturale italiano.
Nell’occasione sarà consegnato un riconoscimento a Daniel Tarozzi, Edizioni Ludica, per l’innovativa iniziativa, quale ideatore di un progetto multimediale unico nel suo genere, incentrato su professionalità e piacere di creare, lontano dai criteri che misurano tutto su parametri puramente economici.
Come spiega, nella prefazione, Renato Mammucari:
Nella I parte viene ristampata la traduzione dal danese dei testi di Andreasen, Munter, Schow, tradotti per la prima volta in italiano e già pubblicati nel I Quaderno CISB, rapidamente esaurito. La II parte, monografica, è dedicata a nuovi studi e ricerche, sulla Charta Borgiana. Gli approfondimenti di uno studioso autorevole come Mario Capasso, esperto internazionale della materia, rendono questa pubblicazione ancor più utile e preziosa. A questo saggio si affianca la pubblicazione di brani e lettere inedite scritte da Schow al suo mecenate e ispiratore Stefano Borgia, recuperate con certosina pazienza da Rigel Langella nell’Archivio Storico di Propaganda Fide e nella Biblioteca Apostolica Vaticana.

VIII premio Borgia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: