Guardia di Finanza soccorre 500 migranti

Il Pattugliatore P.03 “DENARO” del Gruppo Aeronavale Guardia di Finanza di Taranto ed il Pattugliatore Maltese P.61 “PROTECTOR”, in cooperazione con le Vedette CP323 e CP325 della Capitaneria di Porto, impegnati nell’operazione FRONTEX “TRITON 2015”, hanno soccorso un peschereccio con circa 500 migranti a bordo, al largo delle coste siciliane, 182 miglia a sud est di Capo Passero (SR).
I migranti di varie etnie (siriani, iracheni, iraniani, sudanesi, egiziani, ecc.), fra i quali numerose donne, anche in stato di gravidanza, e bambini, sono stati trasferiti a bordo delle Unità Navali e saranno condotti nel porto di Augusta (SR).
Dopo le operazioni di soccorso dei migranti, in mare da circa quattro giorni, il peschereccio, con infiltrazioni di acqua, è affondato.
Già durante le operazioni di soccorso, i finanzieri hanno avviato le preliminari attività investigative, che proseguiranno all’arrivo in porto, per l’individuazione degli scafisti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: