Grottaglie. Aggredisce cliente di un bar…si era permesso di “guardarlo storto”

Gli agenti del Commissariato di Grottaglie sono intervenuti nei pressi del locale ospedale, dove era da poco giunto un giovane del posto con gravissime ferite al volto tanto che, dopo le prime cure, si è reso necessario il trasporto prima all’Ospedale del Capoluogo Jonico, e, successivamente, a quello specializzato di Acquaviva delle Fonti per un intervento chirurgico maxillo-facciale.

Dalle testimonianze, prima della fidanzata del giovane ferito e, successivamente, degli avventori di un bar, gli agenti hanno accertato che un giovane, senza nessun particolare motivo, ha avvicinato la vittima, invitandola ad appartarsi in un angolo del locale, per poi aggredirla con un tirapugni in ferro, provocandole gravi ferite al volto ed alla testa. Accertati i fatti, i poliziotti in brevissimo tempo sono riusciti a risalire all’identità dell’aggressore che nel frattempo aveva ben pensato di contattare la ragazza su Instagram, giustificando l’aggressione nel fatto che il suo fidanzato si era permesso di “guardarlo storto”.

L’aggressore, un 27enne grottagliese, è stato così rintracciato presso il suo domicilio nel centro cittadino ed accompagnato negli Uffici del locale Commissariato dove, dopo le formalità di rito, è stato denunciato per lesioni personale aggravate dall’utilizzo di armi e da futili motivi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: