Fermati sei bulgari per ricettazione

I Carabinieri della Stazione di Castellaneta (Ta) e dell’Aliquota Operativa della locale Compagnia, al termine di rapidi accertamenti, hanno sottoposto a fermo sei cittadini di nazionalità bulgara, di età compresa tra i 49 e i 22 anni, tutti incensurati, senza fissa dimora, domiciliati nella frazione di Castellaneta Marina, ritenuti responsabili del reato di ricettazione continuata in concorso.
L’operazione rientra nell’ambito dell’attività disposta e coordinata dal Comando Compagnia Carabinieri di Castellaneta per contrastare la recrudescenza di furti e danneggiamenti compiuti all’interno di abitazioni del centro abitato e nelle zone rurali di Castellaneta.

E’ così che i militari hanno fatto irruzione all’interno di un’abitazione rurale di Castellaneta Marina, sorprendendo i sei bulgari che, alla vista dei carabinieri hanno tentato invano di dileguarsi ma sono stati prontamente bloccati

Durante la successiva perquisizione, all’interno dell’abitazione occupata dai sei, i Carabinieri hanno rinvenuto svariati oggetti hi-tech, elettrodomestici, impianti HI-FI, televisori LCD, biciclette e bigiotteria, tutti ritenuti provento dei furti che nell’ultimo periodo si erano verificati in Castellaneta.

La refurtiva rinvenuta più un furgone, di proprietà di uno dei sei fermati, è stata sottoposta a sequestro mentre i sei responsabili, sono stati identificati e sottoposti a fermo e, dopo le formalità di rito, tradotti presso la Casa Circondariale di Taranto a disposizione della locale Procura della Repubblica.

Parte della refurtiva, in queste ore, è stata restituita agli aventi diritto, mentre sono in corso ulteriori accertamenti per risalire all’identità dei legittimi proprietari della restante parte del materiale rinvenuto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: