Elezioni Provinciali: i sindaci del centrosinistra dicono no alle larghe intese

Il prossimo 28 Settembre in Provincia di Taranto si terranno le elezioni Provinciali, così come strutturate dalla riforma cosiddetta “Del Rio” che,
in attesa della modifica costituzionale dell’articolo V, ha cancellato i consigli elettivi sostituendo questi enti con un’assemblea presieduta dal sindaco della città capoluogo e formata da 10 o 16 membri (a seconda della popolazione) tra sindaci ed amministratori locali della provincia.

Ci sono già delle indicazioni politiche a riguardo, dichiarazioni e documenti diffusi da tutte le forze politiche ed in particolare dalla segreteria e dalla direzione provinciale del Partito Democratico. Ma si registrano alcuni distinguo.

 

Analizzando la situazione cinque  Sindaci di centrosinistra hanno messo in chiaro alcuni punti  ritenendo:

“che per il governo della Provincia di Taranto, già interessata da gravi e complesse problematiche in campo ambientale, occupazionale e sanitario, l’unica proposta, debba essere elaborata all’interno del campo coalizionale del centrosinistra allargato a tutte quelle forze e movimenti civici con cui già si amministrano gli Enti locali;

di rigettare le ipotesi di larghe intese con il centrodestra e con alcuni partiti come Forza Italia, ritenendo insuperabili le divisioni e le differenze politiche sulle tematiche già richiamate;

di considerare il centrosinistra, forza di governo e forza politica riformatrice e progressista, capace di affrontare anche il gravoso impegno di amministrare la provincia jonica, come d’altronde lo si sta facendo anche in regione Puglia e nel paese intero, senza sottomettersi ad accordi da prima repubblica e rinunciando ad avere un ruolo da protagonista ed una proposta politica propria ed autonoma in contrapposizione con il centrodestra;

di dover e poter lavorare all’unità politica del centrosinistra ed a una alleanza democratica allargata ai movimenti civici, e di considerare tale contenitore maggioranza numerica nella provincia di Taranto;

di riconoscere a tutti i componenti e le forze politiche del centrosinistra jonico, a partire dai Sindaci, pari dignità nella discussione e nella elaborazione della proposta politica.”

“In tale prospettiva, con l’obiettivo di unire e non dividere, – spiegano in una nota – i Sindaci, Ciro Alabrese, Gianfranco Lopane, Angelo Miccoli e Antonio Cardea, già nella giornata di ieri venerdì 29 hanno incontrato il Sindaco della Città di Taranto Ippazio Stefano raccogliendo anche la sua piena condivisione e collaborazione al progetto. Tale iniziativa proseguirà e vedrà il suo completamento nell’incontro fissato nella giornata di lunedì pomeriggio presso il comune di Taranto, per permettere la partecipazione di tutti gli altri Sindaci del centrosinistra che hanno già manifestato la loro disponibilità e condivisione ma che ieri non erano presenti, e nella giornata di martedì sempre presso il Comune di Taranto con l’assemblea di tutti i consiglieri comunali di centrosinistra veri e propri protagonisti della nuova competizione elettorale e sino ad ora per esclusi dalla discussione.”

 

provdi ta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: