Comitato Noscaricoamare: a Bari occorre presentare un solo progetto alternativo

Nel documento firmato a Bari il 4 agosto u.s. dai Sindaci di Sava, Avetrana e Manduria sono stati inopinatamente accettati la costruzione della condotta sottomarina ed il versamento dei reflui del depuratore nel mare di Specchiarica. E’ quanto afferma in una nota il Comitato Noscaricoamare che, si dice in completo disaccordo con quanto sottoscritto
Il Comitato sostiene ancora che quanto dichiarato dal Sindaco Roberto Massafra, riportato successivamente dalla stampa sul contenuto del progetto commissionato dal Comune come alternativa allo scarico in mare, è contrasto col contenuto del documento firmato a Bari.
Nonostante ciò il Comitato rimane dell’avviso di evitare ulteriori confusioni e ritiene sia opportuno presentare alla Regione ed al AQP un’unica proposta alternativa allo scarico in mare evitando elementi di contrasto che porterebbero alla definitiva realizzazione della condotta, anche alla luce di carenze di indagini tecnico-ambientali nell’ambito del progetto approvato dalla Regione Puglia e già in fase di realizzazione.
Per meglio esporre la propria posizione sull’argomento, ha annunciato infine che, a breve, terrà una conferenza stampa pubblica per spiegare tali carenze tecniche, allo scopo di poter essere d’ausilio a tutto il territorio ed ai concittadini nella battaglia contro lo scarico a mare.

noscaricoamare

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: