Depuratore: i lavori inizieranno solo dopo la presentazione del progetto

Subito contattato dai consiglieri regionali locali (Area Popolare) e Giuseppe Turco (La Puglia con Emiliano), il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha smentito la notizia dell’inizio dei lavori del depuratore consortile Manduria-Sava.
In una nota congiunta i due consiglieri hanno fatto sapere che i lavori inizieranno solo dopo presentazione e esame progetto da parte di Aqp. “Dopo l’allarme e il clamore suscitato da indiscrezioni riprese da organi di informazione locali in merito ai lavori per la realizzazione del depuratore consortile di Sava – Manduria – Marine di Manduria, che AQP avrebbe in programma di iniziare il prossimo 8 novembre, – scrivono Morgante e Turco – abbiamo contattato direttamente il presidente Michele Emiliano, che ha smentito la notizia e ha confermato che i lavori inizieranno soltanto alla fine dell’iter programmato: dopo la presentazione da parte dei tecnici dell’Acquedotto Pugliese del progetto che non prevede lo scarico a mare ma il riutilizzo delle acque reflue, pienamente conforme all’indirizzo politico ben preciso dell’ente e alle indicazioni fornite dalle strutture tecniche regionali. Nessuna fuga in avanti quindi, – concludono – e nessuna deviazione da un percorso avviato da tempo, faticoso ma laborioso e costruttivo, con il pieno accoglimento delle istanze legittime delle comunità locali”.

Sarebbe auspicabile ora conoscere quanto prima il progetto alternativo predisposto da AQP: l’attesa e la mancanza di una informazione chiara, infatti, generano nervosismo e diffidenza specie, poi, se nelle comunicazioni che trapelano si fa riferimento ancora alla condotta sottomarina.

consiglio regione puglia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: