Depuratore: Forza Italia di Manduria rischia di perdere Durante

La vicenda del depuratore consortile Manduria – Sava rischia di allontanare dal partito di Forza Italia l’ex consigliere comunale Arcangelo Durante che da sempre si è battuto coerentemente contro lo scarico a mare e per un’alternativa al sito del depuratore attualmente previsto a Specchiarica a ridosso della zona residenziale Urmo Belsito. Le ragioni del malumore sono legate alle prese di posizione della coordinatrice provinciale Francesca Franzoso. «Nella riunione ad Avetrana sul depuratore, – afferma Arcangelo Durante – la consigliera regionale e coordinatrice provinciale di Forza Italia, Francesca Franzoso, ha dichiarato che il 7 aprile prossimo non sarà al nostro fianco per chiedere la delocalizzazione del depuratore. Pertanto – prosegue Durante – chiedo che i responsabili della sezione manduriana di Forza Italia convochino urgentemente un’assemblea degli iscritti e simpatizzanti per deliberare sul seguente argomento: “favorevoli o contrari alla delocalizzazione del depuratore?”».
Occorre dunque capire se gli azzurri manduriani siano a favore del depuratore a Urmo oppure se sostengano la protesta popolare che non condivide un depuratore sulla costa. «Condividere la posizione della coordinatrice Franzoso che prevede l’inizio lavori del depuratore entro il 15 aprile prossimo, oppure prendere le distanze dalla consigliera regionale e, quindi, essere favorevoli allo spostamento del depuratore dalla costa verso l’entroterra». Durante fa sapere, infine, che la sua permanenza in Forza Italia ora dipende solo e soltanto dalla decisione dell’assemblea del partito di Forza Italia di Manduria sul depuratore, «che mi auguro- conclude – venga subito convocata».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: