Clandestino soccorso in mare: sul gommone 3 quintali e mezzo di marijuana

San Cataldo (LE) – La sua richiesta d’aiuto era stata accolta da un diportista che aveva informato i carabinieri della Compagnia di Lecce della presenza di un natante nelle acque prospicienti il lido Stella del Sud, a San Cataldo di Lecce. Informata la Capitaneria di Porto di Otranto, è scattata un’operazione sinergica tra le forze dell’ordine.
Arrivata sul posto, una pattuglia del commissariato di Otranto ha individuato un uomo con indumenti bagnati e in evidente stato di ipotermia, che è stato immediatamente condotto presso l’ospedale di Lecce per le cure del caso.
Pensando, in un primo momento, ad uno sbarco di clandestini, mentre le pattuglie a terra proseguivano le ricerche di eventuali migranti, in mare una motovedetta della Capitaneria di Porto e unità navali della Guardia di Finanza del Reparto Operativo Aeronavale di Bari e del Gruppo Aeronavale di Taranto pattugliavano l’area fino a quando, la vedetta veloce delle Fiamme Gialle ha individuato, a circa 300 metri dalla costa, un gommone, della lunghezza di 5 metri circa, dotato di un potente motore fuoribordo e uno ausiliario, senza nessuno a bordo ma carico di sostanza stupefacente: 360 kg. di marijuana confezionata in 32 involucri. La droga è stata sequestrata insieme a documenti ed altro interessante materiale utile alle indagini.
L’individuo rintracciato dalla Polizia di Stato, privo di documenti, è risultato essere un ventunenne cittadino albanese, la cui posizione è ora all’ esame della Questura.

gdf2nav

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: