Carenza aule al “Prudenzano”. Massafra: Rispettiamo la spending review.

Manduria – Verificare l’esistenza di aule non utilizzate o da rendere disponibili, con opportuni lavori, nei plessi scolastici di proprietà comunale così come la possibilità di impiegare a scopo scolastico altri locali sempre di proprietà del Comune.
E’ quanto ha chiesto il Sindaco di Manduria, Roberto Massafra, al Responsabile dell’Ufficio Pubblica Istruzione, Anna Pepe, al Dirigente dell’Ufficio Tecnico-Lavori Pubblici, Antonio Pescatore e al Responsabile dell’Ufficio Urbanistica – Patrimonio Alessandro Pastore per cercare una soluzione al problema della carenza di aule manifestato dalla Dirigente dell’Istituto Comprensivo “F. Prudenzano”.

“Pur condividendo buona parte delle considerazioni espresse nella nota a me pervenuta – scrive Massafra – non posso esimermi dal rilevare che il “disorientamento delle 1000 famiglie” è causato in primo luogo dall’ambiguità delle risposte che vengono loro fornite e, soprattutto, dall’insistenza con cui si prospettano ai genitori possibili soluzioni alternative che, come più volte ho avuto modo di riferire alla Dirigente Scolastica ed al Presidente del Consiglio d’Istituto, non rientrano nelle nostre possibilità”.

“Le attuali norme legislative – spiega il Sindaco di Manduria – ci impongono di non acquisire immobili in affitto, tant’è che nel 2013 abbiamo revocato i contratti per i locali in cui erano allocati la Polizia Municipale, l’Ufficio Commercio e il Museo Archeologico. Non avremmo alcuna giustificazione se ora decidessimo di prendere in locazione (o comodato che dir si voglia) altri locali, soprattutto qualora venisse dimostrato che il Comune possiede aule non utilizzate e in buono stato.
Per quanto riguarda il Palazzo delle Servite e quello dei Padri Agostiniani, ribadisco che tali strutture sono attualmente oggetto di lavori di restauro e quindi non utilizzabili; comunque, una volta disponibili, saranno adibiti alla destinazione per la quale abbiamo ottenuto i finanziamenti”.

“Qualora la Dirigente Scolastica e il Presidente del Consiglio d’istituto avessero remore a spiegare alle 1000 famiglie che afferiscono alla “F. Prudenzano” che l’Amministrazione incontra oggettive difficoltà nel cercare di risolvere il problema secondo le loro aspettative – conclude il Sindaco Massafra – mi dichiaro sin d’ora disponibile a fornire loro direttamente, quando , dove vorranno, le ‘notizie certe e di prima mano che legittimamente continuano a chiedere’ riguardo alla tutela del diritto allo studio; che, si badi bene, è cosa ben diversa, nell’ambito di un sistema pubblico, dal diritto di “effettuare la propria scelta secondo parametri oggettivi di valutazione”.

aula scolastica

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: