I Carabinieri sventano una truffa ai danni di un anziano

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa del N.O.R. della Compagnia di Taranto hanno arrestato, in flagranza di reato, per truffa aggravata, Pietro Bottiglieri, 59 anni, con numerosi precedenti di polizia, residente a Napoli. Una vera e propria truffa lampo portata a termine in pochi minuti sulla pubblica via e sventata proprio da una pattuglia di militari, impegnata in specifici servizi finalizzati alla prevenzione ed alla repressione dei reati predatori. L’episodio, accaduto in viale Magna Grecia del capoluogo jonico, ha visto ancora una volta vittima un anziano 70enne del luogo.

L’uomo, avvicinatosi alla vittima, dopo averlo abbracciato fingendo di essere un amico di vecchia data, gli ha proposto l’acquisto di 22 capi di abbigliamento in pelle, rassicurandolo sull’imperdibile occasione, in quanto descritti come abiti di note case di moda, chiedendogli quale corrispettivo, la somma di 1.500 euro.
L’uomo, dopo aver convito il 70enne, ha immediatamente introdotto le buste, contenenti il vestiario, nella vettura della vittima, chiedendo subito la somma di denaro; dopo aver intascato un acconto, i Carabinieri, accortisi dei movimenti del 59enne, sono immediatamente intervenuti bloccando il malfattore ed evitando che potesse riscuotere la restante somma, che l’ignara vittima si stava recando a prelevare presso un istituto di credito. I capi di abbigliamento, di finta pelle e di qualità scadente, sono stati recuperati e sottoposti a sequestro.

Il 59enne, sottoposto a perquisizione personale, è stato peraltro trovato in possesso di una cospicua somma di denaro, pari a circa 1.400 euro, della quale non ha saputo rendere giustificazioni, e per tanto sequestrata.

Al termine delle formalità di rito, Bottiglieri, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Taranto, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: