Brindisi: sigilli a dodici centri raccolta scommesse

Dodici centri di raccolta scommesse abusivi sono stati scoperti in tutta la provincia di Brindisi dai militari della Guardia di Finanza di Fasano, nell’ambito di una mirata azione coordinata dalla Procura della Repubblica di Brindisi. L’operazione mira a contrastare il fenomeno della raccolta abusiva di scommesse relative ad eventi sportivi. Questi centri, secondo quanto accertato dai militari, si effettuava la trasmissione dati operanti per conto di noti bookmakers esteri, in particolare dei maltesi PlanetWin 365 e BetuniQ e dell’austriaco GoldBet, senza le necessarie concessioni nazionali dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Area Monopoli la cui assenza preclude il
rilascio, da parte del Questore, dell’autorizzazione prevista dal testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.
Poiché l’attività svolta senza tale autorizzazione configura il reato di esercizio abusivo dell’attività di gioco e scommesse, i dodici centri sono stati sequestrati preventivamente – su decreto del Tribunale di Brindisi – ed i relativi titolari deferiti all’Autorità Giudiziaria.
I dati ed i documenti reperiti nel corso delle operazioni di
sequestro, saranno utilizzati dai finanzieri per le contestazioni delle conseguenti violazioni alla normativa fiscale vigente in materia.
4102_02.fotogdf scommesse

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: