Baskin: al via il primo Campionato Regionale Pugliese

Partirà domenica prossima 24 Marzo il Primo Campionato Regionale di Baskin organizzato dalla Sezione Territoriale di Puglia e Basilicata del Baskin. Obiettivo principe del progetto Baskin è sostenere l’inclusione sociale. Questa attività sportiva, pur ispirandosi al basket, ha caratteristiche innovative che, grazie soprattutto a un regolamento e a dotazioni particolari, permette a ragazzi normodotati e a giovani disabili di giocare nella stessa squadra. Sul campo di baskin, infatti, non esistono distinzioni di sesso e possono giocare persone con qualsiasi tipo di disabilità, fisica e/o mentale, purché consenta loro il tiro in un canestro ad altezza d’uomo con una palla di diverse dimensioni.

Sino al 5 Maggio dieci le squadre parteciperanno alla competizione suddivise in tre Gironi: NORD (Asd Fortitudo Basket Trani; Asd Atletica Andria; Asd Assori Foggia) CENTRO (Asd Murgia Basket Santeramo; Asd Fortitudo Basket Gravina; Asd Sporting Bitonto) e SUD (ASD ASH (Associazione Sport Handicap) Taranto; ASD Moveu Avetrana e ASD Olimpia Gioia del Colle. Presente fuori classifica anche l’ASD Virtus Ginosa. – Ogni girone darà vita a concentramenti che verranno ospitati in tutte le città delle società partecipanti. Le vincenti dei singoli gironi si contenderanno il titolo di Campione Regionale Puglia e ci sarà in palio un posto alle Finali Nazionali, finali che si giocheranno a Cremona il 5 Maggio.
Sarà una vera e propria festa dello sport inclusivo, permettendo a tutti di poter ammirare quanto appassionante ed esaltante sia questo sport.

Inventato una dozzina di anni fa da un docente e un genitore di Cremona, il baskin è stato introdotto nel Meridione un lustro addietro dall’associazione di volontariato AGe (Associazione Genitori) che, vedendo in questa pratica sportiva un eccezionale strumento per la integrazione sociale dei diversabili, ha realizzato numerose iniziative per la sua promozione e diffusione.

Questi sforzi hanno portato – il 17 novembre scorso – alla costituzione della Sezione territoriale Baskin di Puglia e Basilicata che, referente Anna Maria Leobono, comprende una dozzina di squadre; in alcuni casi si tratta di organismi costituiti ex novo, mentre in altri casi di società sportive esistenti che hanno creato al loro interno una squadra di Baskin. Si tratta della prima Sezione territoriale Baskin nel Meridione.

«Il baskin non è il fine, – ha sottolineato Anna Maria Leobono – ma è il mezzo per riuscire a far uscire i giovani disabili da casa facendoli integrare in un contesto sociale, in questo caso sportivo, e facendoli interagire con normodotati e altri disabili. Non a caso l’alto valore pedagogico del baskin è stato riconosciuto da numerosi Istituti scolastici che l’anno inserito nella propria offerta formativa».

Questo anche grazie al protocollo di intesa sottoscritto nel 2017 con il Miur che ha riconosciuto il baskin quale attività inclusiva presso gli Uffici Scolastici Regionali, dando così la possibilità ai docenti di partecipare a corsi di aggiornamento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: