Azienda autorizzata alla raccolta rifiuti sversava in discariche abusive. Video

Quattro persone sono state denunciate in stato di libertà per gestione di rifiuti non autorizzata e per inquinamento ambientale.

Si tratta del titolare di una società di smaltimento rifiuti e tre suoi familiari accusati del reato di gestione di rifiuti non autorizzata e per inquinamento ambientale. Il risultato è frutto di una nuova operazione congiunta tra agenti di Polizia e militari della Guardia Costiera di Taranto. Da alcuni mesi erano state avviate mirate indagini sull’attività illegale di smaltimento dei rifiuti e sulla conseguente ed indiscriminata proliferazione di discariche abusive soprattutto nelle zone periferiche della provincia jonica. Un’azienda autorizzata per la raccolta, il trasporto ed lo smaltimento di rifiuti speciali violava le normali procedure previste dalla vigente normativa e con continuità sversava materiale di risulta, proveniente soprattutto da scarti di demolizioni edilizie, nelle zone periferiche di San Giorgio , Faggiano e Statte. Il titolare dell’azienda, come dimostrato nel corso delle indagini per giustificare la sua attività, con un altro mezzo, saltuariamente trasportava altri rifiuti speciali presso le cave autorizzate alla loro raccolta, ottenendo regolari ricevute per lo smaltimento di rifiuti. Accertate almeno cinque zone rurali, tutte di proprietà privata, interessate dall’illecita attività dei denunciati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: