Arrestato dai Carabinieri giovane pusher incensurato

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Taranto sospettavano che avesse messo in piedi un’attività di spaccio all’interno dell’azienda dove lavorava come operaio. E così hanno atteso il giovane, un 32enne incensurato del posto, d’innanzi all’ingresso dello stabilimento prima che iniziasse il turno di lavoro e lo hanno perquisito senza trovargli addosso nulla.

Le conferme ai sospetti dei militari sono giunte invece quando la perquisizione è stata estesa anche all’interno di un armadietto usato dal giovane nello spogliatorio e alla sua abitazione. Qui i Carabinieri hanno rinvenuto 2 panetti di hashish del peso complessivo di 200 gr e 2 bilancini di precisione che il giovane aveva astutamente nascosto all’interno di una doppio fondo ricavato in una scrivania della sua camera da letto.

Il 32enne è stato perciò arrestato in flagranza con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di hashish e posto ai domiciliari. La droga, invece, è sequestrata e sarà sottoposto ad analisi chimiche per la determinazione del principio attivo a cura del laboratorio Analisti Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale dei Carabinieri.

DSC09116

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: