Anfass Open Day. A Sava presto fruibile il centro “L’Isola che c’é”

Dopo i furti e gli atti vandalici degli anni scorsi, in questi mesi sono stati realizzati importanti interventi  e il centro “L’Isola che c’é” a breve sarà fruibile.

 
In occasione della Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e Disturbi del Neurosviluppo anche quest’anno Anffas Onlus ha organizzato un Open Day per  informare, sensibilizzare sui temi della disabilità intellettiva  e promuovere un messaggio volto ad affermare i principi e diritti civili e umani sanciti dalla Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità.
 
Anche a Sava Anfass ha organizzato convegni, spettacoli e tante altre iniziative volte a
contrastare cliché, pregiudizi e discriminazioni che purtroppo continuano a circondare le persone con disabilità (spesso viste, sbagliando, solo come pesi) e diffondere la cultura dell’inclusione sociale, delle pari opportunità, della non discriminazione.
 
Tra le iniziative organizzate da Anfass di Sava una conferenza presso il Centro polivalente e casa alloggio “L’isola che c’è – con NOI dopo di NOI”.  Dopo i furti e gli atti vandalici degli anni scorsi, in questi mesi sono stati realizzati importanti interventi  e il centro, ancora in fase di ristrutturazione,  a breve sarà fruibile.
Per fare lo stato dell’arte dei lavori già eseguiti presso la struttura  e  informare sui prossimi passi necessari alla sua entrata in funzione in attuazione della Linea D del Piano Regionale per il Dopo di Noi, hanno partecipato all’incontro il  Sindaco del Comune di Sava Dario Iaia, l’Assessore alle Politiche Sociali Roberta Friolo, il presidente di Anffas Sava Leonardo Desantis e la Responsabile progetti e membro del Comitato Tecnico Scientifico di Anffas Puglia e Basilicata Maria Pia Desantis.
 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: