Rifiuti speciali stoccati illecitamente: sequestro del NOE

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Lecce, in seguito ad un controllo ambientale effettuato presso una società di Martina Franca che opera nel settore della produzione e della commercializzazione di manufatti di cemento, hanno sottoposto a sequestro preventivo d’urgenza un’area di circa duecento metri quadrati nella quale erano stati stoccati illecitamente trecento metri cubi di rifiuti speciali costituiti da scarti di produzione, pezzi di ferro, plastiche e cartoni per imballaggi.
Sequestrata anche una vasca interrata, non autorizzata, colma di rifiuti liquidi e fanghi derivanti dalla decantazione delle acque utilizzate nel processi produttivo.
Il legale rappresentante della società è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Taranto, perchè ritenuto responsabile del reato di deposito incontrollato e gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: