Nefrologia a rischio al Camberlingo, lettera aperta al Presidente Emiliano

Reparto di Nefrologia dell’ospedale Dario Camberlingo di Francavilla Fontana a rischio chiusura. Un’ipotesi che, paventata nei giorni scorsi dalla FP Cisl, troverebbe conferma in quanto riportato nel Nuovo Piano di Riordino ospedaliero che sembrerebbe prevedere la soppressione dei 10 posti letto di base al nosocomio francavillese lasciando invariate, invece, le 20 postazioni dell’ospedale Perrino di Brindisi.
Preoccupato della notizia, il Sen. Pietro Iurlaro (ALA) in una lettera aperta inviata al Presidente Michele Emiliano, evidenzia la necessità di mantenere i posti letto a Francavilla “tanto in un’ottica strettamente ammnistrativo quanto, e soprattutto, sotto l’aspetto umano”.
“Non le sfuggirà, – scrive Iurlaro al governatore – che gli utenti del reparto sono chiamati, loro malgrado, ad un frequente utilizzo delle strutture mediche messe a disposizione dal sistema sanitario. Anche, ne sono certo, non può sfuggirle la difficoltà oggettiva del paziente e dei suoi famigliari negli spostamenti, appunto frequenti e necessari”.
“Non sfugga neppure, Presidente, – aggiunge – che una riduzione così drastica di posti letto costringerà molti pazienti, di Francavilla e di una consistente parte del territorio, a cercare cure in altre strutture, in Puglia o fuori dalla Puglia, ledendo il diritto del singolo cittadino e, più in generale, la già compromessa reputazione del sistema sanitario regionale e brindisino”.
“Anche la più arcigna delle Spending Review, – conclude il Sen Iurlaro – non può ledere in maniera così drastica il diritto alle cure e le aspettative di una fascia di cittadini che, proprio nella sanità, è costretta a trovare stimoli, buona salute, accoglienza. Soprattutto, comprensione. Quella che, ne sono certo, lei saprà dimostrare in questa vicenda. Il Camberlingo ha bisogno di essere potenziato nella totalità dell’offerta, non certo mutilato di quei servizi essenziali dovuti alla nostra comunità”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: