Xylella. Audizioni confermano: esiste un’alternativa agli abbattimenti.

“Esiste una seria alternativa scientifica eco compatibile rispetto al distruttivo piano Silletti basato su inutili e dannosi abbatimenti di ulivi e pesanti irrorazioni di pesticidi”

così il consigliere regionale M5S Cristian Casili dopo le audizioni di questa mattina del Commissario Silletti, dei ricercatori e degli esperti convocati dalla IV commissione proprio su richiesta del consigliere salentino.

“Gli interventi hanno infatti messo in discussione la metodologia e le procedure adottate dal comitato scientifico ministeriale che ha ispirato il piano, nonché le posizioni assunte dall’osservatorio fitosanitario regionale. Inoltre – prosegue Casili – evidenti sono le prove documentali fornite dai ricercatori intervenuti relative alla netta ripresa vegetativa di alberi di ulivo ritenuti morti anche dal commissario Silletti. Nasce la necessità di spostare l’attenzione scientifica e delle indagini dal batterio al sistema suolo-albero-ambiente. Alla luce di quanto emerso si chiede alla Regione l’assunzione di un ruolo attivo per l’approfondimento dei quadri conoscitivi, interpretativi e valutativi necessari a garantire che le misure e gli interventi siano quelli più efficaci ed opportuni per questo territorio e per le comunità in esso insediate. In conclusione, si delinea la possibilità e la necessita di un’azione unitaria di tutte le forze politiche e sociali della Regione Puglia per aprire un serrato confronto con il Ministro dell’Agricoltura, il Governo italiano e la Commissione europea finalizzato a ridefinire l’intera strategia di gestione dell’emergenza, abbandonando definitivamente le misure di abbattimento e di distribuzione dei pesticidi.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: