Torre Guaceto. M5S: Bisogna agire subito per fermare il disastro ambientale.

“Torre Guaceto non può attendere. Bisogna agire subito!” E’ l’appello preoccupato degli attivisti del M5S su quanto sta accadendo nell’area protetta: “un fiume di liquami viene riversato dove è persino vietata la balneazione per non alterare i luoghi.
Un vero e proprio disastro ambientale ed economico di immani proporzioni che solo una politica impazzita ed una spietata burocrazia poteva consentire”.
Da ormai 20 giorni, a Torre Guaceto, vengono scaricati i reflui provenienti dal deputaore consortile di Carovigno dopo che la regione ne ha autorizzato lo sversamento.
In merito il Moviemnto 5 Stelle ha presentato un’interrogazione a firma De Lorenzis che dichiara: “Abbiamo creato una task-force con parlamentari, eurodeputati e attivisti locali per affrontare questa emergenza. A breve presenteremo altre interrogazioni, sia al governo nazionale che al parlamento europeo. Molte le violazioni di norme e le anomalie procedurali e autorizzative su cui politici e funzionari dovranno rispondere e che segnaleremo alla magistratura, ma adesso la priorità è interrompere subito lo sversamento. Abbiamo individuato un importante precedente dove, in situazione analoga, il sindaco ha risolto con una ordinanza. Chiederemo quindi al sindaco di Brindisi, Consales, di intervenire.”
Intanto oggi i portavoce Buccarella e Lezzi hanno effettuato un sopralluogo nella riserva per poi partecipare alla catena umana di protesta organizzata per questo pomeriggio a Brindisi in Piazza Vittoria.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: