Taranto: su caso Ilva non delegittimare magistratura ingiustamente attaccata

I gruppi consiliari di PD, SDS, UDC, SEL, IDV, API, Costruire Politica, Popolo delle Libertà, AT6, in merito al preannunciato licenziamento di 1400 lavoratori del gruppo Riva impiegati presso stabilimenti del nord Italia e dei 150 di Taranto, condannano fermamente chi, a mezzo stampa, sta tentando di delegittimare agli occhi dell’opinione pubblica nazionale l’operato della magistratura tarantina, attribuendogli ogni responsabilità in merito. “Riteniamo, invece, – scrivono in una nota congiunta – che nella difficile situazione ambientale venutasi da tempo a creare attorno all’inchiesta riguardante l’inquinamento, i giudici tarantini stiano legittimamente operando, affinché vengano garantiti i diritti al lavoro e alla salute, costituzionalmente riconosciuti. Manifestiamo, dunque, piena solidarietà alla Procura della Repubblica di Taranto per l’ingiusto attacco che intendiamo rivolto alla nostra intera comunità, visto l’ignobile tentativo di mettere l’uno contro l’altro territori diversi, in una vera e propria guerra tra poveri; per tale ragione, ci sentiamo di esprimere la nostra vicinanza a tutti i dipendenti coinvolti.”
I gruppi consiliari tarantini, infine, auspicano che la vicenda Ilva si concluda garantendo ogni condizione necessaria alla salvaguardia dei livelli occupazionali. “.. riteniamo che il siderurgico debba accelerare la realizzazione degli interventi ambientali prescritti, indispensabili per la salvaguardia della salute pubblica.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: