Taranto. La Provincia aumenta l’aliquota TEFA

Il Presidente della Provincia Tamburrano ha stabilito l’Aumento del Tributo Ambientale (T.E.F.A.) che i cittadini pagano attraverso la Tassazione comunale sui Rifiuti (TARI). Tutti i Comuni dovranno dunque versare più soldi alla Provincia di Taranto.
L’aliquota è stata portata dal 3% alla massima tassazione possibile consentita che è il 5% della Tariffe sui Rifiuti Solidi Urbani dei Comuni.
A richiamare l’attenzione sul provvedimento è il segretario provinciale di SEL, Maurizio Baccaro.
“Fino ad oggi – scrive Baccaro – l’unica voce levatasi dall’ente di Via Anfiteatro contro questo aumento è stata quella del Consigliere Provinciale di Taranto – Capo Gruppo consiliare CENTROSINISTRA, Dante Capriulo mentre il Bilancio è stato votato all’unanimità dal Consiglio provinciale.
Per Baccaro, il Decreto del Governo con cui si abolivano le Province “in realtà ha abolito solo il diritto ai cittadini di votare per eleggere direttamente i loro rappresentanti e ha consentito ad alcune forze politiche, a Consiglieri comunali e Sindaci di fare accordi trasversali, quasi sempre sotto banco, per spartirsi le poltrone”.
“Questo ennesimo Atto – conclude – dimostra come le Province non solo sono sempre li, ma hanno potere decisionale su cose molto rilevanti nella vita dei cittadini. Dopo aver aumentato al massimo le aliquote delle tasse locali a Massafra, Tamburrano esporta il suo metodo anche in Provincia, vessando i cittadini dell’intero territorio provinciale”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: